Menu Chiudi

LA COMPAGNIA

Hospites. Coloro che accolgono e che vengono accolti. Stranieri, ospitali, ignari.
La condizione necessaria della scoperta e dell’ascolto.

Siamo una compagnia teatrale.

Attraverso il teatro ci interroghiamo sulle possibilità creative delle nostre diversità culturali, linguistiche e individuali. In quali modi il ricordo delle realtà da cui proveniamo può interagire con i contesti che incontriamo e coltiviamo ogni giorno?

Ognuno di noi proviene da una regione italiana differente. Il nostro regista, Eduardo Landim, è originario di  Rio de Janeiro. Lavoriamo costruendo una rete di contatti e scambi con tutte le persone che desiderino contribuire all’arricchimento del dialogo interculturale, tra l’Italia, i suoi territori ed il resto del mondo. 

Nell’inverno 2017, ci incontriamo per la prima volta al DamsLab, partecipanti a un workshop attoriale tenuto da Mario Biagini, regista dell’Open Program of The Workcenter of Jerzy Grotowski and Thomas Richards. Insieme a lui, conosciamo gli attori dell’Open Program, tra cui Eduardo Landim. Al termine dell’esperienza, Mario Biagini ci invita al Workcenter per brevi residenze nei mesi successivi, tra novembre e dicembre 2017. Tra Pontedera e Firenze, approfondiamo il percorso con l’Open Program, ospiti del centro di ricerca teatrale e di alcune comunità dell’area toscana. 

Eduardo Landim ci propone di lavorare insieme incontrandoci a Bologna, cercando le possibilità per sviluppare un lavoro e una drammaturgia autonomi e originali. Dal 2018, il gruppo sperimenta le possibilità creative attraverso le competenze artistiche di ogni componente e la coralità dell’azione. 

Nel percorso della nostra formazione, la collaborazione con l’Open Program riveste un ruolo particolarmente importante. Seguiamo e supportiamo il lavoro del Workcenter, invitati a partecipare a residenze e a progetti a Pontedera, in Italia e all’estero.

Il contatto con le persone e i luoghi visitati ci induce a riflettere sull’ospitalità e sui modi in cui il teatro e la vita quotidiana possono nutrirsi vicendevolmente, favorendo l’incontro e la condivisione.

Ma la città di Bologna, per noi, è essa stessa ospite. Nella ricchezza di culture che la caratterizza, lavoriamo per costruire delle occasioni di confronto e scambio tra esse, con associazioni e istituzioni locali come l’università Alma Mater Studiorum o Artemigrante Bologna.

Alla ricerca di uno spazio di lavoro stabile, nell’autunno 2018 entriamo al Teatro Ridotto di Lavino di Mezzo, invitati dalla direttrice artistica Lina Della Rocca. Da decenni un riferimento importante per il teatro contemporaneo e percorsi di ricerca performativi, questo luogo ci ospita e regala momenti preziosi di incontro e crescita con numerose realtà teatrali e le comunità limitrofe.

Attualmente, il Collettivo Hospites è impegnato alla realizzazione di una drammaturgia originale in forma di spettacolo, con la regia di Eduardo Landim e la supervisione artistica di Mario Biagini; elaboriamo progetti performativi specifici per i contesti in cui operiamo, progetti laboratoriali ed eventi culturali.

Il Collettivo Hospites è formato da:

Eduardo Landim (regista), Leonardo Balestra, Chiara Comis, Marta Cellamare, Antonella De Francesco, Roberto Giani, Martina Saulle, Ester Silverio.

Leggi anche la Biografia dei componenti, oppure vedi il CV artistico della compagnia.