Menu Chiudi

Incontro d’Autunno

6, 7 dicembre 2019.

Un altro piccolo viaggio a Pontedera, dove si tiene l’Incontro d’autunno, evento organizzato dal Coro dei Cittadini e dall’Open Program of the Workcenter of Jerzy Grotowski and Thomas Richards.

Stavolta nel cuore della città, a diretto contatto con gli abitanti.

Il Coro, gruppo informale e aperto a tutti nato in seguito all’incontro con l’Open Program, si riunisce periodicamente e crea, pratica, discute, immagina. L’Incontro d’autunno propone attività di diversi ambiti e provenienza, liberamente e gratuitamente offerte e condivise con i partecipanti.

L’Incontro d’autunno coinvolge alcuni spazi di Pontedera, isole da raggiungere passando per la città. In questi contorni, in queste transizioni, non c’è sospensione: il gioco continua, come se un breve Incontro Cantato itinerante, guidato dall’Open Program, emergesse e collegasse un’attività all’altra. Così, ci troviamo al Centro ricreativo Il Poliedro, all’Accademia della Chitarra, allo Spazio Nu. E nell’incredibile Villa Crastan, imponente edificio a più piani, allestito e utilizzato come mostra, luogo di ascolto e di gioco.

Ciò che colpisce è che, più o meno, tra partecipanti già ci conosciamo. Alcuni sono del posto, altri vengono da vicino, altri da molto lontano: abbiamo la possibilità di partecipare ad alcune attività come il ballo sardo, la Capoeira, le danze bulgare, le poesie lette dai ragazzi senegalesi del progetto Wakanda. Al contempo, il contesto sfuma le lontananze, invitandoci ad occupare uno spazio definito da rapporti non lavorativi, né legislativi, ma di condivisione.

Del resto, la villa è, prima di tutto, una casa, luogo in cui una comunità si riunisce, la sua dimensione più intima e sicura. Mentre ascoltiamo, nella luce soffusa delle lampade e del legno, le favole per bambini di Elena e Silvia, pensiamo a cosa accadrebbe se un evento simile divenisse una regolare… festività?

Ci siamo anche noi, condividendo un intervento artistico nel pomeriggio di sabato, insieme ad alcuni amici con cui, recentemente, abbiamo iniziato a lavorare, allargando le maglie del gruppo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *